lunedì 11 novembre 2013

Gli elementi dello storytelling (prima parte)


Fonte immagine: flickr.com/photos/sylvar/70589378/


La nostra esperienza di vita ci restituisce, attraverso l’analisi, gli elementi che compongono lo storytelling.
Questa indagine logica ci aiuta a comprendere in che maniera ci relazioniamo con il mondo e le operazioni che mettiamo in atto con il racconto.

Prima di tutto, quando siamo spettatori di un evento, forniamo una testimonianza dei fatti che rispecchia il nostro punto di vista.
In questa maniera, offriamo agli altri un’opinione personale più o meno sensata su quanto è accaduto.

Il susseguirsi degli atti di cui siamo stati testimoni, viene da noi valutato a partire da quelle che, a nostro giudizio, erano le intenzioni della persona – o delle persone – in causa.
Supponendo tali intenzioni, spieghiamo le azioni che ne sono seguite e i risultati a cui hanno portato, secondo delle ragioni logiche lineari e (apparentemente) pertinenti.

Per esempio, assistendo a un dialogo tra due persone, potremmo notare che una di esse esprime il proprio parere con maggiore aggressività rispetto al suo interlocutore.
Potremmo legare questo suo atteggiamento ad un intento di prevaricazione, motivato dall’esteriore timidezza dell’altro, e concludere che è una persona arrogante, e che gode nel mettere in difficoltà i più deboli.

Secondo la versione di un altro testimone, invece, quella persona aggressiva si comportava in quel modo per ragioni di autodifesa. Infatti, il suo interlocutore, tutt’altro che timido, era freddo e arcigno, e la minacciava velatamente di ritorsioni.

Il motivo per cui mettiamo in moto questo processo di classificazione automatico dell’esperienza è uno solo: inquadrare il flusso della realtà nel principio di causa ed effetto.
Per mezzo di queste categorie – che sono anche elementi costitutivi dello storytelling – ci sentiamo in possesso della spiegazione razionale di ciò che è avvenuto.

Del resto, se non avessimo a nostra disposizione il principio di causa-effetto, non saremmo nemmeno in grado di assimilare e di memorizzare le vicende di cui siamo partecipi.
Come esseri intelligenti di natura superiore, abbiamo bisogno di decifrare la realtà secondo una trama coerente.

Ma, come vedremo prossimamente, gli elementi che compongono lo storytelling sono anche altri e permettono di svilupparne ulteriori applicazioni.